Cerca
  • olistikcenter

E se ti dicessi che dietro alla tua rabbia c'è sofferenza? Sarebbe più facile accettarla?

E se ti dicessi che dietro una #rabbia, qualunque e comunque essa sia, c’è sempre #sofferenza a causa di qualcosa che abbiamo percepito come un’ingiustizia? Sarebbe più facile per te accettarla?


Che si parli di una rabbia tua antica, o cieca o persistente (ma anche di quella di qualcun altro con cui sei costretto a convivere o lavorare) ad accenderla c’è stata sempre una sofferenza, qualche evento che abbiamo avvertito come un tradimento o un’#ingiustizia… qualcuno deve averci mentito, o nascosto qualcosa… insomma, siamo stati profondamente #delusi.


Normalmente è stato un evento inaspettato che si è palesato più o meno all’improvviso. Magari qualche accenno lo avevamo visto, ma abbiamo preferito non darci peso perché in qualche modo ci faceva comodo non vederlo (e qui si aggiunge una rabbia verso se stessi per non aver ascoltato il nostro istinto…), e ora siamo qui, a distanza di tempo spiacevolmente sorpresi, vagamente confusi, di certo sconcertati, e una ferita da qualche parte al centro del nostro cuore ha cominciato a pulsare di sofferenza e disperazione.


Proprio quello che non ci saremmo mai aspettati, è invece accaduto, lasciandoci così senza certezze, e a tratti #vulnerabili.


A nessuno piace essere vulnerabile e confuso… (e’ uno dei motivi principali per cui gli animali attaccano, nel dubbio si difendono attaccando) così nasce e cresce una rabbia dentro di noi fino a diventare un mostro pronto a colpire chiunque sia sospetto, al solo fine di proteggerci, qualora si manifestasse come una possibile minaccia.


La #collera è un sentimento utile come tutti gli altri, è una forte reazione che sboccia in maniera istintiva per proteggerci nei confronti di qualche evento che ci ha colpiti.


Molti arrivano da me in studio e si sentono “sbagliati” perché provano rabbia, perché si sentono aggressivi, ma non bisognerebbe guardarla come un qualcosa da superare o combattere, ma sarebbe più costruttivo rivolgersi a lei come a una piccola creatura che piange sofferente in qualche angolo del tuo cuore… semplicemente per chiederle cosa c’è che non va, e chi le ha causato del male.


Il problema della rabbia inoltre, è che ha un fare seduttivo, provare rabbia ci fa sentire (falsamente) capaci, decisi, in grado di prendere una posizione e potenti… e il tipo di energia che proviamo ci fa sentire appagati e in grado di fare finalmente qualcosa per cambiare le cose, per alzare la testa; ci riempiamo la bocca con frasi come “ah… ma vedrai… stavolta ho imparato, non mi farò fregare mai più…” o “adesso basta, sono stufa di farmi sempre mettere da parte…”.


Questo non vuol dire però, che faremo veramente qualcosa… anzi, 8 volte su 10 una volta passata la carica emotiva, ci sentiremo in #colpa per aver reagito “fuori dagli schemi” per aver detto cose che non avremmo voluto, e soprattutto, nel silenzio del nostro cuore, torneremo a sentire la sofferenza di chi si è sentito tradito.


Con la #kinesiologiaemozionaleRD potremo parlare proprio con quella parte che soffre, secondo un percorso gentile, creato su misura per te, per alleviare quella sofferenza e prendere consapevolezza di ciò che ti ferisce. Integrare quelle parti di te che soffrono, prendendotene cura, per poter mettere un po’ di balsamo sulle ferite del tuo cuore.


Chiedi maggiori informazioni personalizzate per la tua seduta di Kinesiologia Emozionale RD

Info Yana 3923302066



Olistik Center Bra

99 visualizzazioni

Copyright © 2019 by OlistikCenter ideato e creato da Yana K. D.M

Tutti i diritti Riservati  -  Via Montello 2/B 12042 Bra (CN)
P.iva 03727560041  -  E-mail: olistikcenter@alpimail.com  

Informativa privacy

Termini e condizioni